Quando la neve palpita

LUCIA TRIOLO Quando la neve palpita ho una benda sugli occhiquando la neve palpitacome Dio siamo di fango: la mia statua ed io(impastate dai giorni degli altri)lei cammina su di mee mi capisce dentro mentre attendiamo(impastate in pantofole e vestaglia)mi apre come un varcoe mi rapisce dentro passa attraverso(impastata d’amore)la vedo allontanarsicome avesse fretta o…

un’adozione

LUCIA TRIOLO un’adozione luce anticipatalo sconosciuto, quasi solo,solo,prendeva a cuore due bambinipiccoli, molto piccolidue fratellini  miniature da andare a trovarespesso delicatamente ne puliva le foto piccole, molto piccolecon dita agili e lente pettinava iciuffetti ricci dei capelline rassettava svelto i vestitiniquasi fossero frammenti di sé,una sua incompiutezza incontrata per caso su un’infanzia di altrie si chinava a baciarne…

vengo

Gratis! Iscriviti a NoiScrittoriNoiLettori e rimani aggiornato su tutte le novità del sito. Inoltre potrai usufruire di molti vantaggi offerti sempre gratuitamente a Scrittori e a Lettori. vengo dal tuo corpoun grado a est del mio passato rete di minuti è l’ oggi:minuti,  gracili, di delicata costituzione. Unico, tucospargiinfiniti di lucesull’indicibile noi

desiderio di fuga

dentro il cuore cresconoalberi:lasciamo fareci stanno sopra mummietengono nascostoil sessotra le foglie:sono tutte borghesi e codine.Una è pazzauna mummia pazza!Si crede una perenne turista in autostrada quasi quasi nonsi riconosce più:ha persino superato il limite di velocitàper qualche strana ragione quale? quando per scapparele basta solodarsela a gambe?

la ballata della stanza accanto

Siamo fra noiuomini, donne, giovani, vecchi, bambini,buoni e cattiviabitiamo sgangherate baracche. ci cadono addosso,ci mandano via ogni tanto vengo a trovarti,quando il tempo gira all’ indietro.C’è una vecchia signoranella stanza accanto. Fa tanto rumore. La vecchia signora mi lancia sguardi.Ha mille occhi.Non che le importi dove arrivail suo sguardo. L’importante è che parta.È così che comunica.È pettegola…

Trittico dell’inizio

“Va’ su va’ giù- Per ora sta’ seduto fermo. O muoviti. Non muoverti. È tutto sotto controllo…. Sta calmo. Poi, grida. Sta calmo. Poi GRIDA. Indietro. Credo sia meglio andare via…” S. Armitage, Va’ su va’ giù- Per ora sta’ seduto fermo. O muoviti da “A ciel sereno” I può un inizio essere bugiardo?il mio lo…

la preghiera del tempo

di Lucia Triolo Gratis! Iscriviti a NoiScrittoriNoiLettori e rimani aggiornato su tutte le novità letterarie. Inoltre potrai usufruire di molti vantaggi offerti sempre gratuitamente a Scrittori e a Lettori. la preghiera del tempo E noi -oh! certo Paul tu sai e io soltanto ora non conosco una parola che riveli in tutta la sua pienezza…

it_ITItalian